Riflessione su “La regina della magia” de “I Belgariad” di David Eddings

LIBRI

Cari lettori,
oggi parleremo de “La regina della magia” di David Eddings, secondo capitolo della saga de “I Belgariad”.

Il viaggio di Garion verso sud prosegue. Questa volta, il giovane Sendar dovrà sventare un complotto dei Murgo a danno del Re di Anduria, cercare l’appoggio dell’Imperatore di Tolnedria e sfuggire alle insidie della regina di Nyissa, la perfida Salmissra.

Continua tra topoi e ritmi molto lenti questa saga tipicamente tolkeniana. Sicuramente, la psicologia dei personaggi migliora e i nuovi volti vengono descritti in maniera molto caratterizzati, incastrandosi perfettamente nelle trame della storia. Il problema, però, è la lentezza del viaggio, che sembra quasi infinito, talvolta quasi addormenta il lettore. Sicuramente il libro ha un picco di crescita nel finale, grazie a colpi di scena, che, invero, sono abbastanza prevedibili e quasi “letti” tempo prima.

BL

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...