Riflessione su “La fine del gioco” de “I Belgariad” di David Eddings

LIBRI

Cari lettori,
ecco l’ultimo capitolo della saga de “I Belgariad” di David Eddings, “La fine del gioco”.

Nelle terre d’Occidente si organizzano gli eserciti, guidati dalla ferrea volontà della principessa Ce’ Nedra e dai saggi consigli della maga Polgara. Intanto, a oriente, Belgarath, Belgarion e Silk viaggiano incontro a Torak, per affrontarlo con l’aiuto del Globo di Aldur e della Spada di Riva. Il capitolo finale è vicino.

Finalmente, ragazzi! Un finale meraviglioso di una saga iniziata senza ritmo e azione, per poi concludersi nel migliore dei modi. La storia diventa stupenda, orchestrata benissimo da tante trame e, soprattutto, esaltata dalla psicologia dei personaggi, anche quella dei “cattivi”, per una volta non fini a se stessi, ma con un background e una caratterizzazione assolutamente perfette. Bellissime e dettagliate al punto giusto le battaglie, sia fisiche che magiche, e il finale è divertente e risponde a tutti i quesiti lasciati nei libri precedenti. Insomma, sono rimasto sicuramente soddisfatto di questa saga, che non conoscevo. Certo, all’inizio c’erano troppi stereotipi e mancava ritmo, soprattutto azione, ma dalla seconda metà del terzo in poi diventa assolutamente godibile, anche grazie ad una scrittura scorrevole e descrittiva al punto giusto e ad un pizzico di ironia quando serve. Consigliata a tutti gli amanti del fantasy tolkeniano, brooksiano e simili, tra heroic fantasy, high fantasy e sword and sorcery.

BL

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...