Riflessione su “Il libro dei tre” de “Le cronache di Prydain” di Lloyd Alexander

LIBRI

Cari lettori,
oggi parleremo de “Il libro dei tre”, primo capitolo della saga “Le cronache di Prydain” di Lloyd Alexander.

Il romanzo narra di come Taran sia costretto ad intraprendere un lungo viaggio attraverso Prydain, alla ricerca di Hen Wen, una scrofa profetica fuggita dalla sua custodia e braccata dalle forze del male. Il Re dalle Lunghe Corna, braccio destro di Arawn, Signore dei Morti, sta infatti radunando un esercito per annientare i Figli di Don e soggiogare Prydain, ed è anch’egli sulle tracce della scrofa, di cui vuole impadronirsi per assicurarsi la vittoria.

Partiamo dal presupposto che è una storia per bambini. Detto questo, la scrittura è piacevole e scorre velocemente, coinvolge con il giusto equilibrio tra caratterizzazione psicologica dei personaggi, molti somiglianti alla mitologia tolkeniana, e descrizione non prolissa degli eventi. E’ un buon libro, si può leggere, ma niente di più.

BL

Annunci

2 risposte a "Riflessione su “Il libro dei tre” de “Le cronache di Prydain” di Lloyd Alexander"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...